2 Febbraio 2022
LIVORNO: ESPORTAVA VINO IN RUSSIA E SVIZZERA SENZA PAGARE LE TASSE, COLDIRETTI SI COMPLIMENTA CON GUARDIA DI FINANZA

Esportava vino rosso Suvereto Toscana Igt in Russia e Svizzera ma senza comunicare le vendite al fisco italiano. Le indagini del nucleo di Polizia Economico della Guardia di Finanza di Livorno hanno permesso di interrompere la commercializzazione di vino da parte di un’azienda di Suvereto, finita al centro di una serie di accertamenti, che aveva omesso di comunicare al fisco le vendite delle pregiate bottiglie all’estero. L’operazione ha trovato il plauso di Coldiretti Livorno che da sempre mette al centro la trasparenza ed il contrasto ad ogni forma di illegalità: “Tutelare il Made in Tuscany significa tutelare le imprese ed il principio di concorrenza, la distintività dei prodotti e la nostra agricoltura che è motore di questo territorio. – spiega Simone Ferri Graziani, Presidente Coldiretti Livorno – Il vino è la prima voce dell’export per la provincia di Livorno e per la Toscana ma anche il più colpito e minacciato da fenomeni come l’italian souding e contraffazioni che danneggiano le imprese italiane che lavorano nel rispetto delle regole e della trasparenza”.

L’analisi della documentazione d’interesse tributario e finanziario, oltre a confermare incongruenze contabili, consistenti in sistematiche omesse fatturazioni relative a esportazioni di “rossi” al di fuori dell’Unione europea, ha evidenziato la mono titolarità del capitale sociale, detenuto da un unico socio, identificato in un’impresa straniera con sede legale a Cipro e domicilio fiscale a Milano. Grazie ai poteri valutari e ai conseguenti accertamenti bancari, i finanzieri hanno tracciato le consistenti movimentazioni di denaro affluite sui conti correnti aziendali, anche da e verso l’estero, in relazione alle quali tuttavia non veniva corrisposta alcuna imposta.

L’indagine si è conclusa con la segnalazione del recupero dell’evasione all’Agenzia delle entrate, senza denuncia all’Autorità giudiziaria poiché non sono risultate superate le soglie di punibilità penale previste dal decreto legislativo 74/2000.

Quale di questi accorgimenti hai messo in pratica per far fronte ai rincari dei prodotti alimentari?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi