625 Views

8 Febbraio 2023
FINANZIARIA 2023. FISCO: AGEVOLAZIONI E INCENTIVI PER L’AGRICOLTURA

La finanziaria per il 2023, (Legge 197/2022), si caratterizza come una manovra fortemente condizionata dall’esigenza di contenere i costi energetici (Energia Elettrica, Gas, ecc.) a carico di cittadini ed imprese e questo ha assorbito quasi la metà della dotazione finanziaria disponibile. Pur in questo complicato contesto, l’azione sindacale di Coldiretti, ha determinato il mantenimento e la stabilizzazione di tutte le agevolazioni già ottenute in passato (ma in scadenza) dai precedenti governi, e in più è riuscita a far inserire ulteriori nuove disposizioni a tutela dei redditi degli agricoltori.

Di seguito (e qui in allegato) sono illustrate le principali novità di interesse per il settore agricolo.

 Agevolazioni a favore del settore agricolo stabilizzate

 

  • ESENZIONE IMU terreni agricoli (in zona normale) posseduti e condotti da CD e IAP iscritti previdenza agricola.

 

  • ESENZIONE IRAP per le attività agricole soggette a Reddito Agrario (ex art 32 TUIR);

 

  • ESCLUSIONE IRAP per tutte le ditte individuali (anche non agricole)

 

  • PERCENTUALI DI COMPENSAZIONE del latte fissata al 10 % (per chi adotta il Regime speciale IVA ex art. 34 DPR 633/72, non dovrà versare IVA per la cessione di latte)

 

  • DETRAZIONE BONUS VERDE, fino al 31/12/2024 è confermata la detrazione del 36 % nel limite massimo di euro 5.000, a favore dei cittadini che allestiscono  un nuovo giardino.

 

  • Detassazione IRPEF dei Redditi Domenicali ed Agrari dei terreni dei Coltivatori Diretti e Imprenditori Agricoli Professionali (ditte individuali e soci di società semplici) iscritti all’INPS; proroga fino al 2023.

 

  • Esonero contributivo CD e IAP under 40 per tutto l’anno 2023 ai Coltivatori Diretti ed agli Imprenditori Agricoli Professionali nuovi iscritti, se di età inferiore ai quarant'anni, è riconosciuto per  un periodo massimo di ventiquattro mesi,  l'esonero  dal  versamento del 100% della quota contributiva INPS (resta a carico soltanto la quota INAIL).

 

  • RIDETERMINAZIONE VALORE TERRENI e PARTECIPAZIONI. È data la possibilità di affrancare il valore di acquisto delle partecipazioni e dei terreni agricoli ed edificabili pagando un’imposta sostitutiva del 16 % (è necessaria una perizia giurata da parte di un tecnico entro il 15/11/23)

 

Altre disposizioni di interesse

 

  • Agevolazione PPC (Piccola Proprietà Contadina. Le agevolazione per l’acquisto di fondi rustici, sono estese anche alle Persone Fisiche di età inferiore a 40 anni, che dichiarino nell’atto di trasferimento di voler conseguire entro 24 mesi, l’iscrizione nell’apposita gestione previdenziale di Coltivatori Diretti o Imprenditori Agricoli Professionali. L’agevolazione si ricorda consiste nel pagamento dell’Imposta Catastale all 1% e dell’imposta di registro ed ipotecaria in misura fissa (euro 200,00); Art. 1, comma 110 Legge 197/2022.

 

  • Operazioni Straordinarie. E’ data la possibilità per le società “commerciali” (SNC, Sas, SRL, ecc) che hanno per oggetto la gestione dei beni agevolabili (immobiliari di gestione) di trasformarsi in Società Semplice pagando un imposta sostitutiva del 8% sul valore degli immobili (terreni e fabbricati non strumentali per destinazione) e mobili registrati (trattori/autoveicoli) e neutralizzando così le eventuali plusvalenze. La base imponibile è calcolata sulla differenza, tra  il valore normale (o catastale) ed il valore fiscale (da bilancio)  al momento della trasformazione.

La disposizione in esame, permette anche l’assegnazione agevolata ai soci,  di beni immobili  non utilizzati come beni strumentali della società,   pagando oltre all’imposta sostitutiva del 8%, l’imposta di  registro ridotta alla metà (è possibile applicare anche la PPC se il socio assegnatario è CD o IAP) e le imposte di ipotecaria e catastale in misura fissa. (art. 1, commi da 100 a 105 Legge 197/2022).

 

  • Nuova Sabatini. E’ disposto il rifinanziamento fino al 2026 della misura agevolativa che prevede un contributo su  gli interessi passivi relativi a  finanziamenti (compreso il leasing),  accessi per l’acquisto di beni strumentali nuovi.

 

  • Credito di Imposta Industria 4.0 dal 2023 fino al 2025, è riconosciuto un contributo a fondo perduto  sotto forma di credito di imposta pari al 20 % (da utilizzare in compensazione F24) per l’acquisto di Beni strumentali materiali tecnologicamente avanzati “interconnessi” (allegato A, legge 232/2016)

 

  • Pagamenti in contanti dal 01/01/2023 gli imprenditori (anche agricoli),  a fronte di cessioni di beni o prestazioni di servizio,  potranno accettare pagamenti in contanti fino a 4.999,99 euro. Fermo restando l’obbligo di accettare, se richiesto dal cliente,   pagamenti  con carte di credito, bancomat ecc.

 

  • Liquidazioni IVA Trimestrali Sono innalzate le soglie per la liquidazione IVA Trimestrale a 500.000 euro (in luogo di 400.000) per le imprese aventi ad oggetto prestazioni di servizi ed a 800.000 euro (in luogo di 700.000) per le imprese aventi ad oggetto altre attività (comprese quelle agricole). Gli stessi limiti  valgono anche per la permanenza in  regime di Contabilità semplificata  per i soggetti a Reddito di Impresa.

 

CREDITI di IMPOSTA Energetici – Primo Trimestre 2023

 

  • CARBURANTE AGRICOLO è previsto un contributo a fondo perduto sotto forma di credito  di imposta (da utilizzare in compensazione F24) pari al 20 % della spesa sostenuta (IVA esclusa) nel Primo Trimestre 2023  per l’acquisto di gasolio (e benzina) agricolo utilizzato per autotrazione, riscaldamento serre ed attività agromeccaniche,  da assegnazione ex UMA. Il Credito dovrà esser utilizzato entro il 31/12/2023.

 

  • ENERGIA ELETTRICA. E’ previsto un contributo a fondo perduto sotto forma di credito  di imposta (da utilizzare in compensazione F24)  pari al 35 % del costo dell’energia elettrica sostenuto nel Primo Trimestre 2023). E’ necessario esser dotati di un contatore di energia elettrica di potenza disponibile pari o superiore a 4,5 KW,  e aver avuto un aumento del costo medio per KW/h del 30 %,  confrontando il quarto trimestre 2019 con il quarto trimestre 2022. Il Credito dovrà esser utilizzato entro il 31/12/2023.

 

  • GAS NATURALE. E’ previsto un contributo a fondo perduto sotto forma di credito di imposta (da utilizzare in compensazione F24) pari al 45 % del costo di Gas Naturale (metano) consumato nel Primo Trimestre 2023. E’ necessario che il prezzo medio di acquisto   del GAS  sostenuto nel quarto trimestre  2022 sia  superiore al 30 % del prezzo medio di acquisto  sostenuto nel quarto  trimestre 2019. Il Credito dovrà esser utilizzato entro il 31/12/2023.

 

PACE FISCALE

 

  • STRALCIO DEBITI fino a 1.000 euro; E’ disposto l’annullamento automatico da parte dell’Agenzia per la Riscossione (ex Equitalia) in data 31/03/2023, dei debiti (capitale, sanzioni ed interessi) iscritti a ruolo dal 01/01/2000 al 31/12/2015. NON saranno stralciati i debiti derivanti da sentenza penali o recupero contributi pubblici.

 

  • DEFINIZIONE AGEVOLATA; per i debiti affidati all’Agenzia per la Riscossione (ex Equitalia) iscritti a ruolo dal 01/01/2000 al 30/06/2022, è possibile tramite apposita istanza da presentare entro il 30/04/2023, chiedere la “definizione agevolata” che  permette di abbattere  gli Interessi passivi  (anche di mora) e  le sanzioni (comprese quelle aggiuntive dovute sui debiti previdenziali). Una volta ricevuto l’accoglimento dell’istanza, il pagamento potrà esser effettuato in un'unica soluzione entro il 31/07/2023,  oppure nel numero massimo di 18 rate trimestrali; di cui le prime due pari al 10 % ciascuna del debito.

 

  • DEFINIZIONE COMUNICAZIONI di IRREGOLARITA’; è possibile chiedere la definizione agevolata delle comunicazioni di irregolarità (36-bis DPR 600/73 e 54-bis DPR 633/72) non ancora scadute al 01/01/2023 (o in corso di rateizzazione), ottenendo il ricalcolo delle sanzioni nella misura ridotta del 3 % in luogo del 10 %.

 

 

I NOSTRI UFFICI SONO A DISPOSIZIONE PER OGNI EVENTUALE CHIARIMENTO.

Quando acquisti un prodotto alimentare leggi l’etichetta?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi